mercoledì 26 ottobre 2016

STORIA DEL WEST - TUTTE LE EDIZIONI ITALIANE


"Storia del West", copertine del n. 1 nelle diverse edizioni
  
Quest'oggi voglio parlarvi di una serie a fumetti tra le migliori in assoluto dedicate al genere western/storico; stiamo parlando de "Storia del West" pubblicata in prima battuta a partire dal 1967  nella famosa Collana Rodeo dalla casa editrice Araldo (una delle diverse aziende che sono poi confluite nella attuale Sergio Bonelli Editore).

L'ho catalogata nel genere storico/western  proprio per differenziarla fin da subito da altre serie western conosciute e altrettanto note come ad esempio la più "canonica/classica" Tex o la più eterogenea/fantastica Zagor (per citarne 2 ancora in edicola), che ascriverei al genere western più per un fattore di ambientazione che per i canoni in sè.

In questo articolo cercherò dunque di limitarmi il più possibile a dare una panoramica completa delle diverse ristampe/edizioni italiane di questa meravigliosa epopea western con in aggiunta qualche informazione su trama e contenuti perlopiù ripresi da siti esterni come wikipedia, UBCFumetti ed altri, di cui lascio i link alla fine e che invito ad andare a leggere per esteso per avere un quadro più completo dell'opera a livello di contenuti, trama, personaggi e quant'altro. 

Come dicevamo, "Storia del West" è la serie a fumetti italiana di genere western per antonomasia a livello di aderenza alla realtà; ideata da Gino D'ANTONIO e Renzo CALEGARI, fu pubblicata inzialmente all'interno dei 162 numeri della Collana Rodeo per un totale, originariamente, di 73 albi(la serie venne in seguito ampliata, fino a raggiungere il numero di 75 albi). 

Tra i disegnatori che si sono alternati alla realizzazione del fumetto si possono ricordare, oltre ai creatori sopracitati, Renato POLESE, Sergio TARQUINIO, Giorgio TREVISAN e molti altri. Le copertine originali dell'opera sono invece tutte di Gino D'Antonio.

A differenza di altre serie a fumetti, Storia del West (d'ora in poi abbreviato nel testo in SdW) non ha un personaggio principale, ma una serie di figure che si avvicendano nel ruolo del protagonista. In ogni caso baricentro delle avventure è l'epopea delle famiglie dei MacDonald e degli Adams, che si snoda dagli inizi dell'Ottocento, con l'arrivo nel 1804 del capostipite Brett MacDonald nel nuovo mondo, fino agli anni ottanta dello stesso secolo.
Sono protagonisti degli episodi molti personaggi storici, tra i quali Wild Bill Hickock (quasi un protagonista in molti numeri), Buffalo Bill, Calamity Jane, Custer, Wyatt Earp. Anche alcuni celebri capi tribù pellerossa saranno presenti negli albi: tra questi Toro Seduto, Cavallo Pazzo, Geronimo, Cochise e Capo Giuseppe. Compare anche il Kit Carson storico e non l'omonimo Kit Carson presente nei fumetti di Tex.
 "Storia del West", albero genealogico famiglia Mac Donald

All'interno di questa lunga saga che copre decenni di frontiera americana viene rappresentato e raccontato, tramite i numerosi protagonisti, un imponente affresco storico affascinante e complesso; cercando di lasciare spazio ai fatti più che alla loro interpretazione di parte di autori e lettori. Sa pure nei limiti posti da una narrazione romanzesca, emerge quindi prepotente e ammaliante una realtà e una veridicità di situazioni e vicende che solitamente sia il fumetto che il cinema affrontano (o meglio affrontavano) in modo convenzionale e superficiale (e, a volte, addirittura di parte). Si vanno quindi ad accantonare stereotipi duali e contrapposti del cowboy bianco buono contro indiano cattivo o dell'esatto contrario tipico di filoni revisionisti successivi, esageratamente dalla parte dei nativi per compensazione postuma da "political correctness".
 
STORIA DEL WEST
di Gino D'Antonio, Renzo Calegari,
EDITORE: Araldo, Cepim, Daim Press, Hobby & Work, Edizioni IF, Sole 24 Ore
96/200 pagine, brossura, b/n e colori

Disegni:  Sergio Tarquinio, Giorgio Trevisan,Renato Polese, Luis Bermejo, ...
Copertine: Gino D'Antonio

Descrizione

"Il giovane Brett MacDonald, giunto in America agli inizi del Diciannovesimo secolo, partecipa alla famosa spedizione di Lewis e Clark che, inoltrandosi negli inesplorati territori del Nord America, raggiungerà le sponde del continente bagnate dall'Oceano Pacifico, aprendo la porta dell'Ovest alle migliaia di avventurieri che si muoveranno alla conquista delle nuove terre. Conosciuta e sposata l'indiana Sicaweja, Brett decide di restare nelle incontaminate terre dell'Ovest. I due coniugi moriranno nell'assedio di Alamo, lasciando un figlio, Pat, che diventerà poi, con i suoi figli, il fulcro intorno al quale ruoteranno gli avvenimenti salienti dell'epopea del Far West"

1. Collana Rodeo (ARALDO - 1967)
 
La storia editoriale di "Storia del West" abbiamo detto inizia nel lontano giugno del 1967 con la pubblicazione all'interno di una collana "ombrello" come la si definirebbe al giorno d'oggi: "Collana Rodeo", ovvero una collana dedicata al fumetto western composta da diversi team creativi e diversi personaggi appartenenti sia a collane inedite che ristampe. 
Per la precisione possiamo vedere gli altri albi come una sorta di "riempitivo" (molto di qualità sia chiaro) tra un numero e l'altro di Storia del West, questo perchè gli autori non riuscivano a garantire una uscita regolare e furono così obbligati dalla scelta di una periodicità mensile ad alternare diverse opere e personaggi.

In realtà l'idea di Sergio Bonelli era di dedicare una collana alla Storia del West e basta. D'Antonio aveva preparato il primi episodi da 32 pagine per utilizzare il formato Albo d'oro ma, dopo l'uscita del primo numero di prova, fu deciso di utilizzare il formato Tex Gigante, ovvero mil formato oggi conosciuto come "bonellide" e che regna e detta legge in edicola da 50 e più anni. Così facendo, la scorta degli episodi si esaurì rapidamente e D'Antonio, che voleva fare un prodotto di qualità che si distinguesse nello stereotipato panorama western del periodo, nonostante fosse affiancato da eccellenti disegnatori, non riusciva a stare al passo con le uscite mensili. Per questo motivo si decise di "tappare i buchi" ristampando vecchio materiale dell'Audace ed altri inediti che giacevano nel cassetto.

La quarta di copertina degli albi contiene inoltre degli interessanti testi illustrati aggiuntivi che approfondiscono l'argomento dell'albo; inoltre il n. 44 di SdW, ovvero il n. 100 della collana è stato presentato a colori.
La reperibilità della collana Rodeo completa ed in buone condizioni è abbastanza difficoltosa e il prezzo varia da un minimo-minimo di € 1.000 a salire, fino a 3-4.000 e per quelle in condizione "clamorose". Limitandosi ai soli 73 numeri de "Storia del West" le cifre scendono a livelli umani, parliamo comunque di cifre che partono da 500 € a salire senza possibilità di traovare affaroni o venditori ignari ai mercatini...scordatevelo.

PRO:
  • L'originale, ça va sans dire!?
  • Testi illustrati aggiuntivi in 4ta di copertina
CONTRO:
  • Bassa reperibilità
  • Collana con numerazione albi discontinua, parte di una più grande
  • Il prezzo molto elevato
  
"Storia del West", edizione ARALDO, 1967-1980, collana Rodeo, 73 numeri su 162,
16x21 b/n e colori


"Storia del West", edizione ARALDO, n. 1, Verso l'ignoto, giugno 1967

2. Storia del West (CEPIM - 1984)

Proseguiamo con la versione "serie rossa", ovvero la riedizone/ristampa di tutta la serie a metà degli anni '80 da parte della CEPIM (altro nome di quella che oggi è la Sergio Bonelli editore) . In occasione di questa ristampa la collana venne portata a 75 numeri modificando in parte i primi 3 episodi ed aggiungendo un albo intero, cosicché i 73 episodi originari divennero 75. Il numero a colori è il numero 46 della serie (originariamente il n. 100 della collana Rodeo). In questa ristampa mancano però le quarte di copertina di approfondimento della precedente edizione.

Questa è la versione in mio possesso e che ho letto negli anni passati, le condizioni sono pietose, non certo da collezione; trattasi di albi sbucciati, con nastro adesivo, segni di pennarello, costole rovinate e chi più ne ha più ne metta! Ma a me poco imposta perchè, oltre ad averla pagata una pipa di tabacco (circa 35 €!), è stata e rimane una delle cose migliori che io abbia mai letto di genere western a livello di trama, personaggi, realismo, coinvolgimento, fascino e molto altro.
Il suo prezzo sul mercato attuale, in base alle condizioni può variare da un minimo di 75-100 € a cifre che non dovrebbero superare i 200 € per quelle in condizioni migliori.

PRO:
  • La prima versione ampliata, riveduta e corretta (2 albi in più)
  • Ottima reperibilità
  • Prezzo abbordabile, meno del prezzo attuale di un albo bonellide in edicola al pezzo
CONTRO:
  • Assenza dei testi illustrati aggiuntivi in 4ta di copertina
  

"Storia del West", edizione CEPIM, 1984-1990, 16x21, b/n

"Storia del West", edizione CEPIM, n. 1, Verso l'ignoto, 1984
 
3. Raccolta - Storia del West (DAIM PRESS - 1988)

Non molto da dire: ristampa edita dalla Daim Press (ennesima tappa di passaggio dell'odierna Sergio Bonelli Editore), sono le rese della collana CEPIM, 2 storie a volume in bianco e nero tranne il n. 37 che contiene necessariamente 3 storie (75 albi ricordate?).
La copertina di ogni volume è quella del 1° dei due albi presenti all'interno, con logo leggermente differente dalla versione CEPIM, corredata inoltre da 2 simpatici ritratti negli angoli in alto dando al tutto un piacevole effetto da cartellone da saloon dell'epoca o qualche cosa di simile.
Mai visto uno in giro sinceramente, dopo breve ricerca i prezzi trovati sembrerebbero altini per una raccolta, ok la copertina con grafica nuova ma è pur sempre una edizione con albi di rese e a due a due; vista completa con prezzi che vanno dai 150 ai 300 €. Probabilmente anche qui incide la difficile reperibilità per basse tirature trattandosi di rese rimesse in circolazione 

PRO:
  • Copertine personalmente piacevoli
CONTRO:
  • Reperibilità piuttosto scarsa
  • Albi confezioniati con rese della vesione Cepim
  • Essendo accorpate 2 storie ad albo non si hanno tutte le copertine a colori
  • Assenza dei testi illustrati aggiuntivi in 4ta di copertina

"Storia del West - Raccolta", edizione DAIM PRESS, 16x21, 200 pp b/n


"Storia del West", edizione DAIM PRESS, n. 1, Verso l'ignoto - Gli avventurieri, 1988

4. Il selvaggio West (HOBBY & WORK - 1994)
  
Ed eccoci alla riedizione, più che mera ristampa, più controversa e sulla quale circolano le più diverse opinioni dei lettori e collezionisti
Nel 1994 l'intera saga (nella versione di 75 albi definitiva) viene riproposta dalla casa editrice Hobby & Work con la dicitura "Il selvaggio West" in albi brossurati di grande formato (20,5x28,5) a colori, come valore aggiunto, ma ancora senza le quarte di copertina e la storia breve a completamento.
La principale novità, oltre all'introduzione per tutti gli albi del colore, risiede nella presenza in abbinamento con ogni singolo albo di fascicoli di 12 pagine sulla storia del west.
In questi opuscoli è raccontata in modo esauriente ed obiettivo l’epopea del west: dagli usi e costumi degli indiani alle differenze fra le varie etnie, dalla vita dei coloni alla guerra di indipendenza ed agli sviluppi politici a Washington.
Il numero di pagine finali di questi fascicoli omaggio è di ben 900 pagine (75 opuscoli x 12 pagg), una vera e propria enciclopedia interamente dedicata alla frontiera a 360°!
Le principali controversie riguardo questa riedizione vertono sulla scelta di presentare gli albi per la prima volta a colori; trattandosi di una colorazione postuma e di qualità perlomeno discutibile (siamo pur sempre negli anni 90 e lontani da colorazioni digitali di oggi di alto livello) il risultato finale non è proprio dei più esaltanti, ancor più poichè abbinati ad una carta/qualità di stampa non eccelsi.

Possiedo un solo albo di questa edizione e per quanto mi riguarda non ritengo il risultato nel complesso così catastrofico come ritenuto da altri sulla rete, è un prodotto interessante a livello collezionistico, il colore può risultare gradito a lettori abituati alla quadricromia ed il formato maggiore migliora la leggibilità complessiva e da maggiore respiro a molte inquadrature cinematografiche. Diciamo quindi che i punti di forza possono essere visti anche come i punti di debolezza di questa edizione e viceversa a seconda del parere personale.
Il prezzo al quale si può trovare questa edizione è condizionato, oltre alle condizioni generali come sempre, anche e soprattutto per la presenza o meno dei fascicoletti abbinati ad ogni singolo albo; si va da un minimo di 75-100 € per la versione senza albetti a 150-200 € per quella completa.

PRO:
  • Introduzione del colore per tutti gli albi
  • Formato maggiorato, A4
  • Presenza di opuscoli di 12 pagine per ogni albo con approfondimenti (900 pag totali)
  • Reperibilità buona
  • Prezzo abbordabile
CONTRO:
  • Resa del colore non esaltante, disegni nati e pensati per il b/n
  • Qualità di stampa non sempre delle migliori
  • Assenza dei testi illustrati aggiuntivi in 4ta di copertina

"Il selvaggio West", edizione HOBBY & WORK, 1994, 20,5x28,5, colore



"Il selvaggio West", edizione HOBBY & WORK, n. 1, Verso l'ignoto, 1994


5. Storia del West (EDIZIONI IF - 2003)
 
Proseguiamo la storia editoriale di SdW con una delle edizioni che maggiormente mi attirano e che acquisterei volentieri se mai la si trovasse e ancor più a prezzi decenti; la reperibilità sul mercato dell'intera collana è difatti piuttosto scarsa dato anche il limitato numero di copie vendute di questa ristampa (limitato se confrontato con i numeri di vendita degli anni '70,'80 delle versioni precedenti si intende).
L'anno è il 2003 e le Edizioni IF decidono di riproporre la serie completa in un elegante formato bonellide con grafica e cura editoriale notevole, 2 albi alla volta, per un totale di 38 numeri a cui si aggiungono in seguito altri personaggi nei numeri dal 39 al 52.
Gli albi inoltre sono corredati da ottimi redazionali di approfondimento.

Il prezzo per la collezione completa è abbastanza una incognita, essendo difatti abbastanza "introvabile" completa sui principali siti online; compare sporadicamente ogni tot un'asta, un compralo subito che si vaporizza all'istante e poi più nulla per mesi. Quando mi è capitato di vederne una mi sono segnato i prezzi, variano dai 150 € (minimo) ai 200-250 € circa.

PRO:
  • Grafica e cura editoriale ottima
  • 2 storie per albo
  • Presenza di redazionali di qualità
CONTRO:
  • Reperibilità piuttosto scarsa
  • Prezzo superiore ad altre versioni complete (Cepim, H&W)
  • Essendo accorpate 2 storie ad albo non si hanno tutte le copertine a colori
  • Assenza dei testi illustrati aggiuntivi in 4ta di copertina

"Storia del West", edizione IF, dal 2003, 2 storie per albo, 16x21, b/n

"Storia del West", edizione IF, n. 1, Verso l'ignoto - Gli avventurieri, 2003

6. Storia del West (SOLE 24 ORE - 2012)

Ed eccoci infine all'ultima ristampa/riedizione di questo capolavoro del fumetto.
Corre l'anno 2012, l'interesse delle grandi testate per il medium fumetto è oramai una consolidata realtà, gli allegati ai quotidiani sono la regola e inondano le edicole: Gazzetta, Repubblica, Corriere, tutti vogliono collane a fumetti e graphic novel da pubblicare, il Sole 24 Ore non fa eccezione e nel vasto panorama sceglie e sceglie bene: "Storia del West" e cosa altrimenti!
Questa ennesima edizione è riproposta in formato leggermente più grande della versione "bonellide" (brossurati formato 17x24) con copertine in parte rivisitate graficamente su sfondo nero e con buoni articoli a supporto, il tutto al prezzo di 5,90 e a volume.(altino?)
Gli unici dubbi che impedirono a me di seguirla al tempo (e credo molti altri) riguardarono il costo complessivo finale dell'opera rispetto ad esempio alla ristampa delle Edizioni IF che ad un prezzo simile proponeva due storie a numero o alla versione a colori della H&W.

La collana consta dei canoni 75 numeri della serie regolare e di ulteriori opzionali 7 albi della serie "I protagonisti" , presenti anche nella versione IF.
Il prezzo, quando la si trova, è sempre superiore ai 200 € come minimo. Auguri!

PRO:
  • Grafica e cura editoriale ottima (la costa nera con scritte rosso e bianco "spacca")
  • Formato leggermente maggiorato
  • Presenza di articoli ed editoriali
CONTRO:
  • Reperibilità piuttosto scarsa
  • Prezzo ad albo superiore ad altre versioni complete (Cepim, H&W) 
  • Assenza dei testi illustrati aggiuntivi in 4ta di copertina

"Storia del West", edizione SOLE 24 ORE, dal 2012, mensile cm ??x??, 96 pp bn



"Storia del West", edizione SOLE 24 ORE, n. 1, Verso l'ignoto, 2012


Come si suol dire "ce n'è per tutti i gusti" non credete? Spero di aver dato una panoramica esaustiva delle diverse edizioni e di aver solleticato l'interesse per questa monumentale opera a fumetti che vale la pena recuperare in una o più di queste versioni disponibili.

Per approfonimenti ulteriori lascio alcuni link:

Scheda dell'opera su wikipedia:
Scheda collana Rodeo su wikipedia:
Pagina web Sergio Bonelli Editore
Scheda di approfondimento su UBCFumetti
Pagina web Edizioni IF
Per qualsiasi suggerimento, correzione, segnalazione od altro contattatemi su questo blog, via email o direttamente su Anobii.
 
Buona lettura!